Torna Ispirati dagli archivi! #IdA2019

«Gli archivi sono eternamente vivi!» iniziava così Andrea Camilleri la sua intervista per Ispirati dagli archivi 2016, iniziativa che ha visto la partecipazione di oltre 360 realtà in più di 180 eventi.

L'edizione 2019 si svolgerà dal 3 al 9 giugno 2019 e viene lanciata con un anno di anticipo con un nuovo obiettivo: gli archivisti e gli istituti archivistici tornano in campo per rendere le comunità che frequentano gli archivi i veri protagonisti.

La nuova edizione vede la collaborazione dell'ANAI, della Direzione Generale Archivi e dell'Istituto Centrale per gli Archivi e vedrà attivarsi una rete di iniziative, incontri, eventi e attività sviluppate dentro e fuori le mura degli istituti su tutto il territorio nazionale, ed internazionale

Il 7 giugno 2018 alle 11.00 presso la Sala Alessandrina dell'Archivio di Stato di Roma si è tenuta la conferenza stampa per il lancio dell'iniziativa.

Alla conferenza stampa sono intervenuti Paolo Buonora, Direttore Archivio di Stato di Roma, Micaela Procaccia, Dirigente servizio II - Patrimonio archivistico - Direzione Generale Archivi, Stefano Vitali,  Direttore Istituto Centrale per gli Archivi, e Augusto Cherchi, Vicepresidente Associazione Nazionale Archivistica Italiana.

Vai al canale youtube Ispirati dagli archivi con i video interventi della conferenza stampa.

6 sono i punti attorno i quali verrà costruita la campagna di IdA2019:

Pervasività, dove c’è oggi, c’è stata in passato o ci sarà in futuro un’attività umana allora lì intravedremo sempre una logica archivistica, oltre ogni tempo, luogo, lingua e cultura;

Polifonia, gli archivi raccontano una infinità di storie a chi è capace di ascoltarli e forniscono una quantità sorprendente di contenuti per ricostruirne di nuove, per creare chiavi di comprensione del passato e di interpretazione del futuro;

Universalità, gli archivi sono di tutti, la presenza di archivi in grado di consentire la consultazione dei documenti del passato sono una garanzia e una tutela per la nostra società democratica, anche per chi non entrerà mai nella sala studio di un istituto archivistico;

Fragilità, i documenti che popolano gli archivi sono fragili testimoni di un mondo che non esiste più e una volta persi lo sono per sempre. Gli archivi ci tutelano se sappiamo tutelarli;

Necessità, non è sufficiente un motore di ricerca che scandagli il web, abbiamo e avremo ancora bisogno degli archivi, di archivi ben organizzati ed efficienti, dove le tracce di ciò che è avvenuto sono rese comprensibili e contestualizzabili.

Gli archivi nel futuro, la grande transizione al digitale. Cittadini oggi per gli archivi di domani.

 

 

Fotogallery

 

 

 

 

Per commentare effettua il login
  • Nessun commento trovato

Un progetto

 flipboard icon

Login Form

Registrati e accedi per dialogare con "Il mondo degli archivi"


Per registrarsi e autenticarsi è necessario accettare i cookies.